• M.C. Trasporti - Trasporti Trento

Revisione mezzi pesanti: nuove procedure

Il ministero dei Trasporti ha diramato il 27 febbraio 2017 la circolare 4791 che cambia le regole per le revisioni dei veicoli industriali oltre 3,5 tonnellate.

Dal 13 febbraio 2017, i veicoli industriali con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate e gli autobus dovranno sottostare a nuove procedure per la revisione periodica, stabilite dalla circolare 4791 del 27 febbraio 2017, firmata dal direttore generale per la Motorizzazione del ministero dei Trasporti. La circolare stabilisce che durante la revisione devono essere svolti controlli strumentali e controlli visivi in tre modi: impliciti al controllo strumentale, espliciti non compresi nei controlli strumentali e con mano d’opera in officina.

Questi ultimi non sono svolti dal personale che svolge la revisione, ma da meccanici dell’officina che svolgono la manutenzione del veicolo, che dovrà emettere una specifica certificazione sul retro del nuovo modello TT2100. Questa novità, in concreto, impone una nuova verifica preliminare che l’autotrasportatore deve far svolgere, a sue spese, da un’officina prima di portare il veicolo alla revisione.

La circolare stabilisce i tempi minimi per svolgere la revisione di ciascun veicolo, che sono maggiori di quelli precedenti. I veicoli industriali con ADR (compresi rimorchi e semirimorchi) e gli autobus hanno un tempo minimo di 30 minuti, i veicoli industriali motorizzati senza ADR di 20 minuti e rimorchi e semirimorchi senza ADR 15 minuti. Se il funzionario ha un assistente, questi tempi possono essere ridotti. Inoltre, si aggiunge uno slot di 15 minuti per ogni ora di nastro operativo.

Il funzionario può essere affiancato da personale di supporto che può svolgere controlli strumentali usando il prova fari, l’opacimetro, l’analizzatore e il fonometro, compilando un referto al funzionario responsabile della revisione. I risultati vanno segnati su un nuovo modello TT2100 che va compilato nella parte anteriore e posteriore (dove sono apposte le assunzioni di responsabilità dell’officina di manutenzione e del personale di supporto).

2017-05-31T03:00:32+00:00 01 marzo 2017|Riforme|